10 grandi libri di 100 pagine da leggere

grandi libri

Spesso si cerca un libro da leggere in poco tempo e che lasci anche qualcosa al lettore. In questo articolo vi consiglio 10 grandi libri di 100 pagine da leggere velocemente. Ovviamente non sono tutti lunghi esattamente 100 pagine, ma si aggirano intorno a quel numero: una lunghezza non eccessiva che permette anche ai lettori occasionali di godere di una bella storia raccontata bene. Sono libri che mi sono piaciuti molto, italiani e stranieri. Il numero di pagine che trovate esclude pagine bianche, biografie, introduzioni, postfazioni, ecc. Bene, direi di cominciare subito la carrellata di consigli.

10 grandi libri di 100 pagine da leggere

1. La chiave di Jun’ichiro Tanizaki

Grandi libri: La chiave

Compra La chiave su Amazon -> https://amzn.to/3huriNW

La chiave di Jun’ichiro Tanizaki (109 pagine), scritto nel 1956 e pubblicato da Bompiani, è un libro che parla del desiderio erotico in una famiglia giapponese tradizionalista. Credo sia molto interessante proprio perché affronta il tema del sesso in un contesto in cui solitamente non ci si aspetterebbero certe “perversioni”. La capacità narrativa di Tanizaki, poi, è straordinaria. Costruisce il libro intrecciando le pagine di diario della moglie e quelle del marito, così da avere due punti di vista che si alternano e raccontano uno stesso evento (quella che in narratologia si chiama focalizzazione multipla). Si legge velocemente e dà molta soddisfazione.

Vuoi rimanere aggiornato sugli articoli del blog?

2. Lacci di Domenico Starnone

Grandi libri: Lacci

Compra Lacci su Amazon -> https://amzn.to/3i0p0Ft

Lacci di Domenico Starnone (128 pagine) pubblicato da Einaudi nel 2014 racconta la storia di un matrimonio, di come i legami familiare non sempre siano sani e si interroga sulla validità di questa istituzione. Insieme ad Autobiografia erotica di Aristide Gambìa, è il libro che mi ha fatto amare Starnone. In Lacci vengono messi insieme i punti di vista di vari componenti della famiglia: la moglie tradita, il marito fedifrago e, infine, la loro figlia incattivita. Credo sia un romanzo molto doloroso perché distrugge molte certezze che la nostra società ha costruito intorno all’istituzione familiare. E proprio per questo dolore, credo sia assolutamente da inserire tra questi 10 grandi libri di 100 pagine da leggere.

3. La linea d’ombra di Joseph Conrad

Grandi libri: La linea d'ombra

Compra La linea d’ombra su Amazon -> https://amzn.to/3yIt4kj

La linea d’ombra di Joseph Conrad (128 pagine), pubblicato a puntate nel 1916, mi venne consigliato dal mio professore di Italiano alle superiori. È un libro sul passaggio dalla giovinezza all’età adulta. Questo passaggio viene ritratto da Conrad con una storia di mare. In modo del tutto fortuito, un giovane ufficiale di marina si ritrova al comando di una nave. Come se non bastassero le difficoltà di una prima esperienza in una posizione di estrema responsabilità, il comandante si ritrova in una bonaccia e i componenti dell’equipaggio cominciano ad ammalarsi di febbre gialla. Una situazione non certo invidiabile. Lo stesso Conrad ha vissuto davvero un’esperienza del genere in giovane età. Vi consiglio di dargli una possibilità.

4. Don Giovanni in Sicilia di Vitaliano Brancati

Grandi libri: Don Giovanni in Sicilia

Compra Don Giovanni in Sicilia su Amazon -> https://amzn.to/3wxAWnt

Don Giovanni in Sicilia di Vitaliano Brancati (130 pagine), pubblicato nel 1941, è un libro per certi aspetti spiazzante. Racconta la storia di Giovanni Percolla, un quarantenne catanese che non ha molta voglia di lavorare e che si crede un latin lover. Il problema è che lui, come molti dei suoi amici, le donne le vede solo da lontano e frequenta principalmente quelle a pagamento. Però la vita gli regala un colpo di fortuna e una bella ragazza di origini milanesi si innamora di lui. Le conseguenze sono tutt’altro che scontate. Credo che Don Giovanni in Sicilia sia un libro molto bello e la sua grande qualità è raccontare la situazione dolorosa del maschio, costretto a dover apparire sempre come grande amatore e donnaiolo. Soprattutto quando non lo è realmente.

5. La locandiera di Carlo Goldoni

La locandiera

Compra La locandiera su Amazon -> https://amzn.to/3xwYhqF

La locandiera di Carlo Goldoni (92 pagine) non è un romanzo, come è noto, ma un’opera teatrale. Una commedia, per la precisione. È il testo più “antico” che propongo in quest’articolo: rappresentato per la prima volta a Venezia nel 1753. Ma credetemi: è di facile, piacevole e divertentissima lettura. L’italiano di Goldoni non è particolarmente ostico e mi piace soprattutto per la sua capacità di costruire un personaggio come Mirandolina, la locandiera che dà il titolo all’opera. Una donna-imprenditrice che vi farà divertire e che mostra tutta la sua forza in ogni momento. Un’opera che merita di essere tra questi 10 grandi libri di 100 pagine. Provatelo.

6. La sonata a Kreutzer di Lev Tolstoj

Grandi libri: La sonata a Kreutzer

Compra La sonata a Kreutzer su Amazon -> https://amzn.to/3yOif0j

La sonata a Kreutzer di Lev Tolstoj (95 pagine), pubblicato nel 1889, è un libro che racconta la storia di un matrimonio. Il racconto ha un andamento particolare: pur essendo gran parte della narrazione in prima persona, il narratore non è il protagonista. Infatti il libro dà conto di una conversazione in un treno in cui il personaggio-narratore incontra un uomo che ha ucciso la moglie. Attraverso la voce dell’assassino, chiamato Pozdnysev, il lettore viene a sapere perché si è arrivati a questa fine tragica. Il “messaggio” che vuole mandare Tolstoj con questo suo smilzo e veloce romanzo (i capitoli sono brevi e si alternano con un ritmo incalzante) ovviamente non è per forza condivisibile. Anzi. E nonostante io non condivida il pensiero dell’autore, sono rimasto affascinato dalla storia e dalla cristallina eloquenza di Tolstoj.

7. Uomini e topi di John Steinbeck

Uomini e topi

Compra Uomini e topi su Amazon -> https://amzn.to/3e4NgVw

Tra questi 10 grandi libri non potevo non inserire Uomini e topi di John Steinbeck (112 pagine), pubblicato nel 1937. Racconta l’amicizia tra due uomini, George e Lennie, che fanno i braccianti agricoli nei ranch americani all’inizio del Novecento. Lennie è grosso, ma con un ritardo mentale; Gearge è minuto, ma scaltro e intelligente. C’è un legame forte tra i due che credo Steinbeck riesca a raccontare in modo eccellente. La dura vita di chi non ha nulla, se non le braccia per lavorare, è resa splendidamente, nella sua crudezza e drammaticità. Io ho letto la traduzione di Cesare Pavese che risale al 1938, ma recentemente è stata pubblicata sempre da Bompiani una nuova traduzione a cura di Michele Mari.

8. Cronaca di una morte annunciata di Gabriel Garcia Marquez

Grandi libri: Cronaca di una morte annunciata

Compra Cronaca di una morte annunciata su Amazon -> https://amzn.to/3yMMB2W

Cronaca di una morte annunciata di Gabriel Garcia Marquez (86 pagine) è un libretto smilzo che contiene una quantità di storie immensa. Una delle cose che mi piacciono di Garcia Marquez è proprio la sua capacità di inserire un’enorme mole di materiale narrativo all’interno dei suoi romanzi, brevi o lunghi che siano. Qui viene raccontata la storia di Santiago Nasar e della sua morte. La costruzione del racconto è eccezionale: il lettore ha l’illusione di sapere già tutto dall’inizio, ma la maestria dell’autore sta nel riuscire ad aggiungere sempre maggiori dettagli per sottolineare la tragicità e la complessità di una vicenda in cui, forse, il confine tra vittime e carnefici è molto più labile di quanto possa sembrare.

9. La promessa di Friedrich Durrenmatt

Grandi libri: la promessa

Compra La promessa su Amazon -> https://amzn.to/3e4n51A

La promessa di Friedrich Durrenmatt (145 pagine), pubblicato nel 1958, è un romanzo che all’apparenza può sembrare un giallo. C’è l’omicidio di una bambina, un investigatore e un’indagine. Però il libro ha pretese molto più alte di quelle che può avere una storia poliziesca. Durrenmatt con questo romanzo vuole far emergere tutti i limiti del giallo, tutti i suoi problemi. È un libro assolutamente fine, apprezzabile sia dal lettore attento e sia dal lettore occasionale. I capitoli brevi e la storia aiutano ad offrire una lettura veloce e sempre coinvolgente.

10. Lo straniero di Albert Camus

Lo straniero

Compra Lo straniero su Amazon -> https://amzn.to/3e0WK4g

Finiamo questa carrellata di 10 grandi libri di 100 pagine con Lo straniero di Albert Camus (138 pagine). Si tratta di un libro sulla difficoltà di sentirsi parte del mondo. La storia raccontata è quella di Meursault, un impiegato francese che vive ad Algeri e che un giorno, senza motivi apparenti, uccide una persona. Camus si inventa questo personaggio-narratore che non riesce a sentirsi parte del mondo, non riesce a sentire la vita sulla sua pelle. È come se non provasse emozioni: neanche durante il processo che lo vede imputato, nemmeno di fronte agli investigatori che cercano di capire perché ha ucciso un uomo. È un libro stilisticamente molto curato e ogni sua parte, anche se all’apparenza stramba o superflua, alla fine si rivela necessaria per poterne apprezzare la grandezza. L’ho letto nella traduzione di Sergio Claudio Perroni. Buone letture.

Rimani aggiornato sugli articoli del blog

4 pensieri riguardo “10 grandi libri di 100 pagine da leggere

  1. Grazie, confivido con piacere la tua lista di 10 libri di 100 pagine e prendo nota… La lista dei libri da leggere, come sempre, si allunga…

    1. Ciao Luigina, grazie a te per la lettura e l’apprezzamento. Di libri da leggere ce ne sono tantissimi, è bello però poterli scoprire in tanti modi diversi.
      A presto!

  2. Grazie dei preziosi consigli.
    Acquisterò LA PROMESSA,perché del suo autore ho apprezzato già un altro testo,che ho trovato brillante,piacevole e molto scorrevole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *