7 libri Adelphi da leggere

Ogni anno Adelphi mette in sconto del 20% per un mese tutto il suo catalogo. Nel mare magnum di titoli risulta sempre utile avere una lista di consigli di lettura per sfruttare l’offerta nel migliore dei modi. Anche se, bisogna ammetterlo, si pesca sempre bene tra i libri della casa editrice fondata da Roberto Calasso: non è certo un caso che venga considerata sinonimo di qualità nel panorama editoriale italiano. Qui trovate i miei 7 consigli sui libri Adelphi da avere nella propria biblioteca personale.

I libri Adelphi consigliati da Un lettore

1) Lolita di Vladimir Nabokov

Copertina di Lolita (Adelphi)

Compra Lolita su Amazon -> https://amzn.to/3nNgEVq

Vuoi rimanere aggiornato sugli articoli del blog?

Lolita di Vladimir Nabokov (pubblicato nel 1955) non poteva che essere il primo titolo della lista. Ormai sono passati molti anni da quando lo lessi per la prima volta, ma il ricordo di questa storia, così inquietante, così magistralmente scritta, è ancora vivido nella mia memoria. Ricordo che mi impressionò soprattutto la capacità di lasciare intendere tutto ciò che non era detto direttamente: nel rapporto amoroso tra Humbert Humbert e Dolores Haze (Lolita, appunto), ma anche in alcuni dialoghi tra i personaggi. Vi avverto, però: Lolita non è un libro facile, ma se riuscirete ad arrivare fino alla fine avrete portato a termine un viaggio incredibile.

2) La panne di Friedrich Dürrenmatt

Copertina di La Panne (Adelphi)

Compra La panne su Amazon -> https://amzn.to/3FPw15F

La panne di Friedrich Dürrenmatt (pubblicato nel 1956) è solo l’ultimo dei libri che ho letto dell’autore svizzero. Sono rimasto folgorato dalla sua capacità narrativa già agli inizi della mia carriera di lettore, quando ero alle scuole superiori. Lessi uno dietro l’altro La promessa (uno dei migliori libri di 100 pagine che abbia mai letto), Il giudice e il suo boia e Il sospetto. Li amai tutti. A distanza di anni, ho letto La panne, un altro piccolo capolavoro. Un libro che racconta cosa può accadere quando la tua auto va in panne e ti ritrovi al centro di un gioco inquietante organizzato da un giudice, un pubblico ministero, un avvocato e un boia. In poco più di 80 pagine, troverete una scrittura ricca e una costruzione narrativa impeccabile.

3) Paura di Stefan Zweig

Copertina di Paura (Adelphi)

Compra Paura su Amazon -> https://amzn.to/3Kzh3V5

Paura di Stefan Zweig (pubblicato nel 1920) è un breve romanzo che mi ha molto colpito per la capacità dell’autore di raccontare la paura di un’adultera. Il titolo, infatti, rimanda proprio al terrore che prova Irene, la protagonista, quando una donna che l’ha vista scendere da casa del suo giovane amante la minaccia di rivelare il suo tradimento al marito. Ne viene fuori una storia di ricatti che si chiude con un colpo di scena molto ben orchestrato. Zweig credo riesca a rendere nel migliore dei modi, con una tensione narrativa fuori dal comune, la paura di essere scoperti, con il continuo pensare della protagonista alle conseguenze che ciò porterà alla sua vita. Sicuramente tra i libri Adelphi da recuperare.

4) 101 storie zen a cura di Nyogen Senzaki e Paul Reps

Copertina di 101 storie zen (Adelphi)

Compra 101 storie Zen su Amazon -> https://amzn.to/340DGBa

101 storie Zen (pubblicato nel 1957) è una piccola raccolta di racconti curata Nyogen Senzaki e Paul Reps. L’obiettivo del libro è provare a dare una prima idea di cosa sia lo Zen, questo modo così particolare di percepire la vita che si basa sul qui e ora, sull’assenza di giudizio, sull’abbandono del passato e il non preoccuparsi del futuro. Il libricino della collana Piccola biblioteca Adelphi ce lo racconta con una selezione di storie brevissime prese dai maggiori testi dei maestri Zen. Ogni racconto permette di riflettere per avvicinarsi a una cultura orientale così diversa dal nostro modo di vivere e vedere le cose. Una lettura davvero affascinante.

5) La variante di Lüneburg di Paolo Maurensig

Copertina della Variante di Luneburg

Compra La variante di Lüneburg su Amazon -> https://amzn.to/3fSFKO0

La variante di Lüneburg di Paolo Maurensig (pubblicato nel 1993) è un breve romanzo che comincia come un giallo, ma che col giallo ha davvero poco a che vedere. Mi ha molto colpito la capacità dell’autore di costruire una storia che riesce a tenersi insieme dall’inizio alla fine, con numerosi richiami interni e un alternarsi di piani temporali e voci narranti che sono segno della grande capacità di Maurensig. Al centro della storia ci sono gli scacchi: Garri Kasparov, uno dei più grandi scacchisti della storia, dice che sono il gioco più violento che esista. Probabilmente, dopo la lettura della Variante, sarete d’accordo con lui.

6) Il mare non bagna Napoli di Anna Maria Ortese

Copertina di Il mare non bagna Napoli

Compra Il mare non bagna Napoli su Amazon -> https://amzn.to/32pXw8s

Il mare non bagna Napoli di Anna Maria Ortese (pubblicato nel 1953) è una raccolta di racconti ambientati nel capoluogo campano. Quando lo lessi, mi colpì molto la grande qualità letteraria della scrittura della Ortese, soprattutto nei primi due racconti di pura finzione. In quelli successivi, che hanno il piglio del memoir e del reportage narrativo, credo si perda un po’ quella forza iniziale. Ma nel complesso credo sia un ottimo libro. Attenzione: se siete fan sfegatati di Napoli, potrebbe infastidirvi.

7) L’avversario di Emmanuel Carrère

Copertina dell'Avversario (Adelphi)

Compra L’Avversario su Amazon -> https://amzn.to/3nNmO83

L’Avversario di Emmanuel Carrère (pubblicato nel 2000) è il titolo con cui chiudo questa piccola carrellata di libri Adelphi consigliati. Si tratta dell’opera più famosa dell’autore francese, racconta la storia vera di un mentitore seriale, Jean-Claude Romand, autore nel 1993 dell’omicidio dell’intera famiglia. Un uomo che ha costruito la sua intera esistenza sulle bugie. Un libro doloroso, che scava anche nelle nostre paure. Carrère, forse, non riesce a penetrare fino in fondo l’animo di Romand, ma credo rimanga una lettura interessantissima e di gran qualità.

Rimani aggiornato sugli articoli del blog

2 pensieri riguardo “7 libri Adelphi da leggere

  1. Letto tutti.
    Consiglio un libro fuori dai grandi circuiti editoriali:
    Le radici del tiglio di Verica Janeva edizioni DBS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.