Una donna guerriera e un uomo insoddisfatto: “Al mondo” di Radclyffe Hall

In evidenza

Acquista il libro su Amazon -> https://amzn.to/2QXCK4F Un romanzo incompiuto, per sua stessa natura, non può darci quello che possiamo trovare in un’opera completa, alla quale l’autore ha posto la parola fine. Per esempio, non si può certo pretendere una storia che abbia una costruzione perfetta, con colpi di scena e un cerchio narrativo che … Continua a leggere Una donna guerriera e un uomo insoddisfatto: “Al mondo” di Radclyffe Hall

I 5 libri più interessanti in uscita a settembre 2018

In evidenza

Lo so, 5 libri sono pochissimi. In Italia – giusto per dare qualche numero – vengono pubblicati qualcosa come sessantaseimila (66.000!) libri ogni anno. Quindi più di cinquemila al mese. Certo, avrei potuto fare almeno la classica top ten di libri più attesi, ma ho deciso di fare una cosa diversa. Sappiamo tutti che è … Continua a leggere I 5 libri più interessanti in uscita a settembre 2018

Camilleri, Montalbano e quel meraviglioso respiro narrativo

Acquista il libro su Amazon -> https://amzn.to/2Pf0xMK La prima cosa che si percepisce durante la lettura de La forma dell’acqua (Sellerio) è il meraviglioso respiro narrativo. Non credo che Andrea Camilleri sia riuscito a mantenere il ritmo per l’intero libro, ma è innegabile che la parte iniziale di questo primo capitolo della serie Montalbano sia … Continua a leggere Camilleri, Montalbano e quel meraviglioso respiro narrativo

Memoria di ragazza di Annie Ernaux: l’autobiografia fine a sé stessa

Acquista il libro su Amazon -> https://amzn.to/2N6qg9t Memoria di ragazza di Annie Ernaux è un libro molto particolare. Sembra un’autofiction, ma poi ti accorgi che si tratta di un’autobiografia, in certi punti con l’andamento di un romanzo. L’autrice francese è molto apprezzata in Italia già da qualche anno, pubblicata dalla casa editrice indipendente L’orma. I … Continua a leggere Memoria di ragazza di Annie Ernaux: l’autobiografia fine a sé stessa

Le notti bianche di Dostoevskij: verità e artificiosità

Acquista il libro su Amazon -> https://amzn.to/2P6kRAl «Dio mio! Un minuto intero di beatitudine! È forse poco per colmare tutta la vita di un uomo?» Così si chiude Le notti bianche di Fedor Dostoevskij, un romanzo smilzo, lungo poco più di settanta pagine, pubblicato per la prima volta nel 1848 su rivista. L’autore, allora ventisettenne, avrebbe … Continua a leggere Le notti bianche di Dostoevskij: verità e artificiosità

Il libro che tutti i professori di lettere dovrebbero leggere

Acquista il libro su Amazon -> https://amzn.to/2KRAfNJ E se non fosse la buona battaglia? di Claudio Giunta (Il mulino, 300 pp., 16€) è un libro necessario, perché ha il coraggio di dire ad alta voce ciò che viene solo sussurrato nella scuola e nell’università. Mette in luce tutti i problemi di cui soffre l’istruzione umanistica e, … Continua a leggere Il libro che tutti i professori di lettere dovrebbero leggere

Eugenio Montale e la poesia scritta nella Reggia di Caserta

C’è una poesia di Eugenio Montale, nella raccolta Le occasioni (1928-1939), intitolata Nel parco di Caserta. Una poesia non certo tra le più famose dell’autore genovese, poco nota anche tra gli abitanti della città che compare nel titolo. Ma rispetto a un lettore che ne ignora la geografia cittadina, chi vive a Caserta può cogliere … Continua a leggere Eugenio Montale e la poesia scritta nella Reggia di Caserta

Perché Maurizio De Giovanni e il commissario Ricciardi non mi hanno convinto

Quando un autore vende centinaia di migliaia di copie, credo sia innegabile una certa maestria: in lui che racconta la storia, negli editor che la correggono e migliorano, nei curatori delle collane che scelgono i libri da pubblicare e, più in generale, negli editori che investono in una squadra vincente. E tutto ciò a prescindere … Continua a leggere Perché Maurizio De Giovanni e il commissario Ricciardi non mi hanno convinto

Al Salone del libro di Torino 2018 ho capito perché ridiamo

L’Arena Bookstock si trova nel Padiglione 5: ci sono delle panche e il numero di persone che può entrare è variabile, a seconda di quanto ci si sieda vicino. In tre giorni di fiera non ho seguito nessun incontro qui, di solito ci vengono i ragazzi delle scuole: all’esterno del grande spazio dedicato alle conferenze … Continua a leggere Al Salone del libro di Torino 2018 ho capito perché ridiamo

Il Decameron di Busi: la bestemmia di riscrivere un libro di 700 anni fa

Tradurre libri da una lingua che non riusciamo a comprende a un’altra che invece possiamo capire è un’operazione del tutto naturale, che nessuno crederebbe sacrilega. Ma nel momento in cui la lingua che non riusciamo a comprendere è antenata di quella che utilizziamo oggi, partono mille critiche verso chi prova a fare un lavoro assolutamente … Continua a leggere Il Decameron di Busi: la bestemmia di riscrivere un libro di 700 anni fa