La separazione del maschio, un romanzo di frammenti che racconta l’indicibile

In evidenza

La separazione del maschio di Francesco Piccolo, pubblicato da Einaudi nel 2008, è un romanzo fatto di frammenti. Potrebbe sembrare un modo come un altro per costruire una storia, ma, come proverò a spiegare, c’è molto di più dietro questa scelta. E quando diventa chiaro che dietro tale “frammentazione” c’è un’idea organica che davvero tiene … Continua a leggere La separazione del maschio, un romanzo di frammenti che racconta l’indicibile

Il mare non bagna Napoli, la Ortese tra spaesamento e maestria

In evidenza

Quando si parla di Napoli – soprattutto tra persone che l’hanno conosciuta, l’hanno vissuta, l’hanno osservata – ci si divide tra accusatori e difensori. Tra chi ne critica pesantemente ogni modo di fare, di pensare, di vivere e chi, al contrario, ne difende a spada tratta ogni singolo aspetto. Le sfumature esistono, ovviamente, ma sono … Continua a leggere Il mare non bagna Napoli, la Ortese tra spaesamento e maestria

Il commensale, una storia (trascurabile) di dolore e morte

Quando si sente parlare bene di un libro da più parti, magari anche da persone dalle quali non ti aspettavi un giudizio positivo, la curiosità nasce spontanea e ti viene voglia di averlo tra le mani per cominciare a leggerlo. Allo stesso tempo, però, non è scontato che si rimanga soddisfatti dopo quella lettura, e … Continua a leggere Il commensale, una storia (trascurabile) di dolore e morte

“Scrivo per prima? Rispondo subito?”: Stendhal, le corrispondenze amorose e noi

Nel romanzo più famoso di Stendhal, Il rosso e il nero (1831), viene raccontata la storia di Julien Sorel, un giovane della Franca Contea di umili origini che prova a sfruttare ogni mezzo in suo possesso – dalla grande memoria al bell’aspetto – per poter scalare la società francese e passare dalla provincia ai salotti … Continua a leggere “Scrivo per prima? Rispondo subito?”: Stendhal, le corrispondenze amorose e noi

«Nessuno sa come si scrive un racconto», ma Paolo Zardi ci prova egregiamente

Come è normale che sia, non tutti i 27 racconti presenti nella raccolta La gente non esiste di Paolo Zardi, pubblicata dalla casa editrice indipendente Neo edizioni, sono esaltanti. Alcuni lasciano abbastanza indifferenti, mentre altri hanno una qualità narrativa fuori dal comune. Paolo Zardi è un autore molto prolifico e nel catalogo Neo ha ben … Continua a leggere «Nessuno sa come si scrive un racconto», ma Paolo Zardi ci prova egregiamente

Salone del libro 2019: la polemica è il vero regalo all’estrema destra

Un enorme, ennesimo regalo a Salvini, all’estrema destra e a un minuscolo editore che non conosceva nessun. Un favore, come era prevedibile, proveniente da chi (in teoria) vorrebbe contrastarli. È questo, a mio avviso, il risultato della polemica nata sulla partecipazione della casa editrice Altaforte – vicina a Casapound – al Salone del libro di … Continua a leggere Salone del libro 2019: la polemica è il vero regalo all’estrema destra

“Enciclopedia della donna” di Valeria Parrella: un libro sul sesso costruito a tavolino, senza un briciolo di verità

Perché? Me lo sono chiesto più volte durante la lettura di Enciclopedia della donna di Valeria Parrella, pubblicato nel 2017 da Einaudi. Perché ha scritto questo libro? Qual è il suo obiettivo? È seria l’autrice quando dice certe cose? Usa questo tono all’apparenza così disincantato perché in fondo ci crede? Queste domande affollavano la mia … Continua a leggere “Enciclopedia della donna” di Valeria Parrella: un libro sul sesso costruito a tavolino, senza un briciolo di verità